Home » FAQ: » Green Pass

ARGOMENTO: GREEN PASS

Facciamo seguito al nuovo decreto legge approvato dal Governo il 25/11/2021, il provvedimento che entrerà in vigore a partire dal 6 dicembre p.v. prevede per l’ingresso nelle strutture alberghiere di essere in possesso di GREEN PASS BASE.

“Alberghi in zona bianca
Per entrare negli alberghi anche in zona bianca sarà necessario esibire il green pass «base» quindi avere un tampone molecolare con esito negativo (valido 72 0re) o antigenico con esito negativo (valido 48 ore). All’interno delle strutture servirà il green pass base per accedere ai ristoranti, per chi alloggia, nelle piscine, nelle palestre, nei centri benessere e negli spogliatoi”.

Aggiornato al 29/11/2021


Dal 1 settembre 2021 è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass l’accesso e l’utilizzo dei seguenti mezzi di trasporto:

  • aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina;
  • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.
    L’utilizzo degli altri mezzi di trasporto può avvenire anche senza green pass, fatta salva l’osservanza delle misure anti contagio.

È inoltre necessaria per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso (fatta eccezione per ristoranti e bar situati all’interno delle strutture ricettive), spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici.

La Certificazione dovrà attestare di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti oppure di essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in “zona bianca” ma anche nelle zone “gialla”, “arancione” e “rossa”, dove i servizi e le attività siano consentiti.


Category: FAQ: